AIED BERGAMO

Associazione Italiana per l’Educazione Demografica si costituisce in Italia nel 1953. Scopo principale è diffondere la cultura e il costume per una procreazione responsabile e libera e per l’espressione della sessualità come scelta individuale e consapevole.

LOGO AIED

AIED BERGAMO

È attiva dal 1990 come consultorio privato e laico dedicato in via prioritaria:

  • alla tutela della libertà di donne e uomini in materia di sessualità e procreazione
  • al contrasto di ogni forma di violenza e discriminazione nei confronti delle donne e dei minori

Il consultorio AIED basa il proprio intervento sull’accoglienza e l’ascolto e sull’offerta di prestazioni professionali qualificate; garantisce, a costi contenuti e per i propri associati, interventi previsti dalle leggi nazionali e regionali che regolano il funzionamento dei consultori familiari. Rispetta i requisiti previsti dalla Regione Lombardia per i consultori pubblici.
Negli orari di apertura sono presenti operatori in grado di rispondere alle richieste di prestazioni ed informazioni in modo professionale in un clima di rispetto e comprensione.

COME FUNZIONA

Non ha scopi commerciali o fini di lucro; secondo il proprio statuto si impegna ad investire gli utili derivanti dall’attività consultoriale per contenere i costi delle prestazioni, promuovere attività di prevenzione e migliorare i servizi offerti.
Tutti gli interventi e le prestazioni consultoriali sono a disposizione degli associati senza alcuna discriminazione e nel rispetto degli orientamenti individuali in merito a scelte sessuali, procreative e religiose.
Il funzionamento del consultorio e le qualità delle prestazioni professionali offerte, sono garantiti da
operatori retribuiti e da volontari. Le entrate economiche necessarie a sostenere i costi della gestione e della sede derivano dalle tariffe delle prestazioni, dal tesseramento e dalle donazioni dei privati.

AIED SUL TERRITORIO

Aied Bergamo orienta la propria presenza nel contesto sociale secondo il criterio della massima integrazione e collaborazione con tutte le istituzioni pubbliche e private e i soggetti che si impegnano a promuovere e realizzare azioni tese a garantire:

  • la piena fruibilità per tutti i cittadini dei diritti in materia di scelte procreative, orientamenti sessuali, parità di genere, educazione affettiva e sessuale, salute e prevenzione socio sanitaria, difesa dell’integrità fisica e psicologica e benessere personale e sociale.
  •  l’adeguamento e il miglioramento della normativa vigente, in coerenza con il mutare del contesto sociale e culturale e dei bisogni delle persone con particolare attenzione alle giovani donne, alle donne anziane e alle donne immigrate.
  • il sostegno, anche economico, di iniziative specifiche, studi e ricerche volti ad affrontare temi coerenti con i propri obbiettivi e riferimenti valoriali come la salute riproduttiva, le differenze di genere, la vita di coppia, le scelte sessuali, la maternità, la nascita e il ruolo delle donne nella società e nel mondo del lavoro ed il contrasto ad ogni forma di violenza.